Un commento

  1. Orazio

    molto banalmente mi viene da pensare che ancora una volta sia questione di educazione, alimentare in questo caso, versus bombardamento mediatico..proprio qualche sera fa, in fila alla cassa di un discount la signora davanti a me ( probabilmente appartenente alla fascia dei “nuovi poveri”) aveva un carrello intero pieno di “junk food” apparentemente sarà stato anche economico ma sicuramente nocivo alla salute e molto probabilmente allo stesso prezzo sapendo manipolare gli alimenti avrebbe potuto comprare delle materie prime di gran lunga superiori per preparare dei piatti di gran lunga più salutari e ugualmente gustosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *